Quali sono gli orari da rispettare nei lavori di ristrutturazione in condominio ?

I lavori di ristrutturazione all’ interno di un appartamento in un condominio rappresentano un’attività necessaria e periodiche . Vengono eseguite spesso perché chi acquista un immobile non lo trova nelle condizioni ottimali o ideale per le proprie esigenze o gusti

Qualunque sia la causa dei lavori di ristrutturazione, lavori di questo genere comprendono spesso l’abbattimento di pareti o la rimozione dei pavimenti. Il proprietario dell’immobile deve scegliere una ditta affidabile e comprendere gli eventuali reclami degli altri condomini per i rumori provocati dai lavori. I condomini a loro volta devono essere tolleranti a per la molestia recata dalla ristrutturazione se questa non supera dei limiti intollerabili.

Abbiamo chiesto al settore Condominio LLoyd del  Gruppo Immobiliare LLoyd di darci qualche informazione

La legge ci fornisce delle indicazioni sugli orari di lavoro per le ristrutturazioni?

Il Supremo Collegio specifica la forma e limiti dei divieti contenuti nel regolamento di condominio che definisce come statuto interno, ai sensi dell’art. 1138 c.c., che contiene al suo interno le norme che disciplinano l’uso delle cose comuni.

In buona sostanza, la legge rimanda al testo del regolamento condominiale, divieti e permessi ma questo riguarda solo le parti in comune. Quindi, essendo una proprietà privata non può essere di competenza dell’amministratore del palazzo che ha il solo obbligo di occuparsi di porzioni comuni. Non è neanche una pertinenza dei vigili urbani, sempre trattandosi di una privata proprietà e l’unica entità, atta a stabilire eventuali imposizioni è la figura di un magistrato, sollecitato da un esposto che deve essere circostanziato e giustificato

Cosa fare allora ?

La prima cosa da fare sarebbe quella di controllare cosa prevede il regolamento condominiale in tema di rumori molesti e se siano indicate specifiche fasce orarie “di riposo”, nelle quali è richiesto particolare silenzio.

Le queste sono indicate ogni condomino sarà tenuto al loro rispetto, organizzando gli interventi di manutenzione, ristrutturazione e montaggio del mobilio entro gli orari indicati nel regolamento. In alternativa potrà chiedere, in sede di assemblea condominiale, di essere autorizzato a compiere tali lavori, se ciò si rendesse necessario, anche nelle ore “di silenzio”.

Se il regolamento condominiale non prevede nulla in materia di rumore e disturbo, ognuno sarà pienamente legittimato a compiere tutti gli interventi e le attività che riterrà necessari, entro i limiti della “normale tollerabilità”.

E’ buona norma che i lavori di questo tipo che provochino rumori, debbano essere svolti dalle ore 8,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 20,00. senza provocare un rumore eccessivo, significa che tuttavia il rumore è consentito purchè non sia eccessivo. Questa limitazione vale anche per coloro che vogliono effettuare dei piccoli lavori fai da te.

Assolutamente da evitare lavori che generino rumori e fastidi durante il sabato, la domenica e i giorni festivi; ma ricordiamoci che ogni comune può avere regolamenti specifici.

Se non vengono rispettate le buone maniere?

Se un lavoro di ristrutturazione di un appartamento di un condominio, viene eseguito in modo rumoroso nei giorni in cui è fatto espresso divieto, può essere mossa nei confronti del proprietario dell’immobile in questione, un esposto alla magistratura che gli intimi il rispetto delle norme e il divieto di proseguire i lavori rumorosi durante i giorni non consentiti. Prima di un intervento di questo tipo sarà sempre meglio per il condominio che subisce una situazione molesta, contattare l’amministratore se nel regolamento condominiale sono inseriti gli orari per i lavori di ristrutturazione. contattare prima il proprietario dell’appartamento che viene ristrutturato per fargli presente la situazione incresciosa, con telefonate e a seguire con lettera raccomandata, se non si ottiene nessuna risposta allora c’è la via sopramenzionata del tribunale.

A.R.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *