Molti credono di svendere la loro casa, scopri il perché !

Molte persone sono ancora rimaste ancorate all’andamento del mercato immobiliare prima della crisi, quando si vendeva casa con velocità e i prezzi salivano in continuazione. Credono che la cosa migliore sia proporre il proprio immobile ad un prezzo più alto rispetto a quello reale e poi di avere tutto il tempo se non riescono a concludere a quella cifra di scendere con la richiesta in una fase successiva.

Abbiamo chiesto a Juan Carlos Gallo direttore del Gruppo Immobiliare Lloyd cose ne pensa e come si comporta lui con i venditori di immobili che attuano questa metodologia.

Cerco di essere sempre estremamente sincero e corretto, il gruppo Lloyd si distingue proprio per la sua professionalità, so che altre agenzie pur di trattare certi immobili li acquisiscono a prezzi fuori mercato ma poi si trovano nella scomoda posizione di non riuscire a venderli.

Molti proprietari di casa dopo un anno o due che loro casa e’ in vendita devono accettare un prezzo che e’ magari dal 30 al 40 % piu’ basso di quello che si aspettavano all’ inizio, e maledicono gli agenti immobiliari che 2 o 3 anni prima gli avevano detto che il loro immobile valeva 300 invece di dirgli che valeva 250 e cosi’ l’ avrebbero venduto subito, mentre ora devono accettare 200 o anche meno.

Oltre a sapersi affidare a professionisti seri e competenti del mercato immobiliare, bisognerebbe comprendere che se si vuole vendere casa si deve chiedere il prezzo di mercato attuale, L’altra settimana mi sono trovato di fronte un venditore che mi ha fatto stimare la sua casa e a seguito della mia valutazione, mi ha detto che lui a quel prezzo il suo appartamento non lo può vendere perchè così lo svende !

Mi ha precisato di averlo comprato 9 anni fa a 300.000 euro di averlo ristrutturato con cura spendendo altri 70.000 euro e che non può venderlo ad una cifra inferiore di quello che gli è costato nel complesso.

Capisco il suo rammarico e la sua frustrazione ma svendere vuol dire vendere ad un prezzo più basso rispetto alla normalità e la normalità corrisponde al prezzo che gli acquirenti sono disposti a pagare in questo momento per ottenere un bene.

Il problema si trova alla base, perchè l’immobile è stato pagato ad un prezzo alto ma nessuno poteva sapere che sarebbe arrivata la crisi nel 2008 e avrebbe fatto crollare i prezzi fino al 40%. Perciò non esiste un responsabile, uno a cui imputare la colpa.

Se metti in vendita un immobile ad un prezzo fuori mercato, non avrai persone motivate ma turisti immobiliari perditempo, curiosi e a volte malintenzionati. Le persone motivate e interessate a comprare sono bene informate sui prezzi attuali e non perdono tempo nel vedere quelli fuori mercato anche perchè questo è un momento dove ci sono più immobili in vendita che acquirenti.

Un altro motivo per cui non consiglio di vendere ad un prezzo esoso è che non sarà venduto il proprio immobile ma quello di un altro.

Le agenzie immobiliari faranno vedere la casa per poi proporre un’altra ad un prezzo più invitante, può sembrare un’azione non corretta ma è una normale comparazione di mercato.

Inoltre le persone che vogliono vendere la loro casa spesso ne vogliono comprare un’altra e sono attratti dai prezzi attuali che sono ribassati. Morale della favola vogliono vendere ad un prezzo alto e comprare al prezzo migliore. Scusatemi chi ci riesce è un mago, noi per ora siamo capaci di fare ben il nostro lavoro a compiere miracoli non ci siamo ancora attrezzati.

Restiamo comunque a disposizione di tutti coloro che vogliono vendere o far valutare il loro immobile, il gruppo Lloyd è qui per questo. Se volete una nostra consulenza contattateci sarà un piacere darvi una mano.

A.R.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *