Volete liberarvi di mobili che non vi piacciono più o regali inguardabili?

Se guardiamo le nostre case scopriamo  che spesso sono piene di oggetti che non ci servono più. Chi di noi non ha mai  ricevuto un regalo non gradito o ingombrante oppure in un attimo di follia abbiamo acquistato un mobile che adesso non sopportiamo più ? Possiamo venderli così ricaviamo  spazio e denaro.

Ci sono mercatini in tutta Italia, che gestiscono le vendite di clienti che devono solamente iscriversi e tesserarsi senza nessun costo., viene chiesta una percentuale sul prezzo di vendita che viene attribuito alla “merce” consegnata, Ci  sono  gli elenchi degli articoli che vengono ritirati e venduti presso le diverse sedi. Molti  mercatini si sono specializzati nella vendita di capi firmati, altri nella vendita dei mobili, altri ancora nella vendita di oggettistica.
C’è  anche un altro modo  che ci  permette di provare a vendere gli oggetti che non ci interessano più senza spostarla da casa ed è la vendita online. Ci sono diversi siti che richiedono un compenso  sul totale del venduto. Sono siti solitamente più sicuri e monitorati costantemente e le transazioni sono verificabili. Infatti solitamente sono gestite su posta pay Serve poi inserire un feedback, positivo o negativo, sia per il cliente che acquista sul sito, sia per il venditore che vende. Questa operazione serve  per proteggersi da eventuali fregature sul web. Infatti se vendete e un cliente è interessato potete verificare i suoi feedback, state comunque molto attenti perché le truffe nel web sono molto frequenti.  Inoltre dobbiamo metterci d’accordo per la consegna se effettuata a mano o tramite posta.
Se vedete che non venite contattato, prendete in considerazione di abbassare il prezzo del vostro articolo e magari di rifare eventualmente le foto.
Chi vuole mettersi in contatto con voi non dovrà iscriversi al sito ma potrà direttamente scrivervi o chiamarvi ai dati indicati da voi nell’annuncio.
In questo modo potrete gestire direttamente la vendita, la transazione e la consegna dei vostri articoli. Ci sono altri siti che invece promuovono la permuta, cioè la possibilità di scambiare il vostro oggetto che non vi interessa più con un altro a voi gradito.
Eventualmente se decidete di non vendere più cancellate il vostro annuncio  o ritirate la vostra merce dai  mercatini o chiedete di farvi cancellare dai loro elenchi.

Ci sono invece  siti che non chiedono un compenso od una percentuale perché si possono gestire annunci gratuiti in modo indipendentemente. Anche in questi siti è necessario l’iscrizione, creare un’anagrafi ed inserire annunci. Questa operazione è molto facile sii inseriscono le caratteristiche del prodotto, delle foto, misure e a quanto si vuole vendere. Bisogna specificare le modalità di pagamento, della consegna o del ritiro e i dati di contatto . Vi consiglio di fare delle foto carine che valorizzino l’oggetto che volete vendere.

Potete inoltre se, utilizzati i social tipo Facebook inscrivervi in un gruppo che vende oggetti usati e mettere un vostro post.

Quale delle due pratiche consigliare’ l’utilizzo della  vendita online oppure tramite i mercatini?. Dipende da voi se siete più tecnologici e vi piace trattare la cosa direttamente o preferite lasciare questo incarico ad una terza persona  Una cosa importante che dovete considerare, se la vendita è online conviene trovare acquirenti vicini e non accollarvi le spese di trasporto.

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

A.R,

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *