Scopri come attirare compratori per la tua casa

 

L’immagine è’ fondamentale in tutti i settori e in quello immobiliare non è da meno. Quando vogliamo vendere un immobile sarà fondamentale mostrarlo nello stato migliore. Un ottimo servizio fotografico. un buon video o entrambi faranno in modo di attirare l’interesse dei compratori e  una possibile visita che potrebbe portare ad una offerta di vendita.

Abbiamo chiesto a Juan Carlos Gallo  direttore del gruppo  immobiliare Lloyd quali consigli può dare ad un venditore per rendere la sua casa attraente.

  1. La prima cosa che consiglio è quello di presentare la vostra casa nel migliore dei modi. Ordine e pulizia sono fondamentali Deve trovarsi nel miglior stato, la scusa di non avere avuto il tempo o di avere figli piccoli o altro non può essere accettata,. Ponetevi nelle condizioni dell’acquirente se vede una casa tenuta in disordine o poco pulita cosa penserà? Riuscirà a comprendere le potenzialità del vostro immobile o preferirà vederne altri?

  2. Mostrate la vostra casa al meglio! Eliminate tutti i possibili difetti, cambiare una o più lampadine bruciate,  sistemare il giardino che sembra diventato una piccola giungla, ridipingere una stanza oppure eliminate qualche mobile ingombrante che rende un ambiente piccolo. Potrebbe anche servire riparate la persiana o la tapparella che non si apre, Entrare in una casa che mostra subito difetti evidenti lascia sempre una sensazione poco piacevole.

  3. A volte manca il tempo per dare all’immobile in vendita un aspetto invitante, potete allora chiedere l’intervento dell’Home Stager. Noi abbiamo nel nostro gruppo un home stager professionista che potrà darvi la sua competenza ed, interviene in qualsiasi situazione,  sia in un appartamento con mobili che in uno senza. Un servizio di home staging con pochi accessori, qualche pianta e leggeri ritocchi, mostrerà lo spazio ben ammobiliato, decorato e illuminato.

  4. Ricordatevi questo consiglio, un appartamento che ha un’immagine molto marcata,spesso gratifica colui che l’ha arredato ma non piace molto a quelli che devono acquistarlo. Se sopratutto volete venderlo con tutti o parte dei mobili. Cercate di rendere il vostro immobile più neutro, eliminate se potete, oggetti decorativi particolari e carrellate di foto almeno durante il periodo che mostrate la vostra casa.

  5. Le piante ed i fiori danno sempre una bella immagine agli ambienti ma se non avete il pollice verde evitate di tenere in bella vista piante in salute precaria o vasi di fiori appassiti.

  6. Le foto sono fondamentali, tutto quello che vi ho consigliato fino ad ora deve essere mostrato e valorizzato attraverso un servizio fotografico professionale di ottimo livello; come facciamo noi del Gruppo Lloyd. Se  però volete vendere il vostro immobile senza il supporto di professionisti e fare le foto da soli, vi lascio un ultimo consiglio, nessun selfie, non riprendete animali domestici o foto di famiglia,Forse si sembreranno con meno personalità ma sono quelle che servono per un servizio di foto di interni.

A.R.

3 frasi che un agente immobiliare non vuole sentire

Queste sono le tipiche frasi che un agente immobiliare non vorrebbe mai sentire e  spesso non può  risponde.

Abbiamo chiesto a Juan Carlos Gallo direttore del Gruppo Immobiliare LLoyd di rispondere ad alcune affermazioni  come se avesse davanti il venditore.


A me non interessa vendere se non realizzo quello che dico io!”  Cercare di mostrare quasi indifferenza se il tuo immobile si vende o meno è una tattica sbagliata almeno quando ti trovi  di fronte un agente immobiliare che è abituato a confrontarsi quotidianamente con i  venditori. Lo so che hai paura che la tua casa venga svalutata e  cerchi di difendere il valore del tuo  investimento, ma proprio per questo cerca di essere il più sincero possibile e parlami della tua situazione  dei tuoi bisogni non sono l’acquirente che cerca di fare l’affare, ti aiuterò e cercherò di darti i consigli migliori. Prima della crisi eri tu  ad avere il coltello dalla parte del manico, la domanda era maggiore dell’offerta. Con la crisi le posizioni invertite, molti di voi hanno provato a conservare le vecchie posizioni  pensando che la crisi era passeggera ma  i prezzi sono continuati a scendere e  vi siete mangiati le mani per non avere accettato una proposta  che non ritenevate  all’altezza e dopo non l’avete più  ricevuta.


“Certo ma se la vendo al prezzo che dice lei la svendo, sono bravo anche da solo a quella cifra!!!!!!”Non ho intenzione di svalutare la tua casa ma semplicemente di fornirti quella che è la mia valutazione. Posso anche accontentarti e metterla in vendita al prezzo che tu vorresti realizzare non ti meravigliare se non riceverai  nessuna visita sono bravo ma per i miracoli non mi sono ancora attrezzato  


“Se ti do la mia casa a questo valore me la deve vendere in un mese altrimenti sono tutti buoni a farlo”Altra frase tipica,  forse non ti è chiaro una cosa se ero un mago e prevedevo il futuro non stavo qui ma ai Caraibi perchè avevo vinto con l’enalotto. Cerco di fare il mio lavoro al meglio e non posso promettere cose impossibili, la garanzia della vendita in tempi  determinati è impossibile, ci sono troppe variabili ma se ti affidi ad un’ agenzia importante  con un team di lavoro  composto anche  di professionisti 2.0  che ti  aiuteranno a promuovere il tuo immobile a 360 gradi,tutto sarò piu’ facile 


Caro venditore ci sono segni importanti  di ripresa ma sono dovuti soprattutto all’abbassamento dei prezzi ed all’apertura degli istituti di credito a concedere mutui.  Devi provare a fidarti di me, della mia serietà e del mio  valore,  un consiglio prima di fare entrare gente nella tua casa informati che siano dei veri  professionisti di agenzie  conosciute e  valide.  Non farti incantare da chi ti valuta l’immobile ad un valore fuori del mercato solo per compiacerti o per avere l’esclusiva  non è questo che  qualifica la serietà di un agente immobiliare.  Cerchiamo di instaurare un rapporto leale e sincero  sarà più facile per entrambi. Caro venditore…. comunque vada ci troveremo nuovamente al prossimo appuntamento perché  noi del Gruppo LLoyd amiamo il nostro lavoro,  lo  svolgiamo con  professionalità e sono sicuro che lo capirai anche tu.

 A.R.

9 consigli per risparmiare sul riscaldamento di casa

Le temperature  tra poco scenderanno  e ci troveremo con il solito dilemma come possiamo scaldare la nostra casa senza ricevere bollette abnormi ? Ecco nove azioni che possono aiutarvi a farlo !

1) Se il freddo arriva non possiamo fare altro che accendere i caloriferi ma dobbiamo fare attenti a non tenere temperature troppo alte  ( quella ideale varia tra i 18° e i 20 °) Possiamo però posizionare delle vaschette di ceramiche piene d’acqua sopra ai nostri termosifoni, aumenterà così la percezione del calore e l’aria non diventerà troppo secca.

2) Una cosa fondamentale che però molti si scordano è che all’inizio della stagione invernale, bisogna  far sfiatare l’aria dei caloriferi aprendo l’apposita valvola che è posizionata di lato. Questa azione può essere ripetuta più volte quando si percepisce che non sta avvenendo una distribuzione omogenea di calore nei termoioni

3)  Quando le nostre case sono ben riscaldate bisogna evitare che il calore si disperda  e possiamo posizionare dei paraspifferi sotto le porte o sul bordo interno delle nostre finestre.

In commercio se ne trovano alcuni molto carini.

4)  Spesso utilizziamo i nostri termosifoni per asciugare i panni o riscaldare gli asciugamani nel bagno, non ci dimentichiamo che queste azioni limitano la diffusione del calore. Se non possiamo farne a meno ricordiamoci di toglierli appena si asciugano.

5)  Ricordiamoci che i doppi vetri ci permettono un  risparmio pari al 20-25% , la spesa che avremo per istallarli sarà ammortizzata nelle bollette successive. Ci sono inoltre gli alti sgravi fiscali di cui possiamo ancora beneficiare.

6) Se abbiamo un appartamento vecchio, dobbiamo controllare lo stato degli infissi di porte e di finestre e programmare la loro sostituzione o applicare delle nuove guarnizioni per migliorare l’isolamento,

7) Dove è possibile intervenire sarebbe importante  applicare un isolamento termico anche ai muri con pannelli in polistirene.

8) Controllare lo stato delle tapparelle, quando è necessario vanno sostituite: Inoltre  vanno immediatamente abbassate la sera quando la temperatura cala perché aiutano a mantenere il calore  nella casa.

9)Un ultimo consiglio che può sembrare banale ma che spesso  ci dimentichiamo di fare, chiudiamo le porte delle stanze che non utilizziamo riscaldandole al minimo,  quando  apriamo le finestre per cambiare aria, ricordiamoci di chiuderle bene e in  fretta.

A.R.