Sai come sfruttare le agevolazioni per affittare la tua casa ?

Vi trovate improvvisamente, la proprietà di un immobile, ( successione, investimento, etc) e vi chiedete cosa dovete fare, per non essere gravati da spese e magari ottenere anche un reddito ?
La soluzione ottimale è darlo in locazione, Abbiamo già parlato in un nostro post ( scopri cosa fare se vuoi affittare casa ), quale documenti vi servono per farlo ma come dovete consegnare il vostro immobile senza rischiare di avere problemi?
Può darsi che siano necessari dei lavori e questi possono essere di diverso tipo; potrebbero essere interventi di messa a norma degli impianti o del loro rifacimento o, nel caso in cui lo stato dell’immobile non sia conforme alle planimetrie catastali e ai permessi comunali. Può essere necessario provvedere ad un ripristino o una sanatoria, interventi che possono essere una spesa non indifferente per il proprietario,
Ci sono una serie di agevolazioni che la legge di stabilità 2016 ha promosso fino al 31 dicembre 2016 e che potete usufruire per mettere in perfette condizioni il vostro immobile.

BONUS RISTRUTTURAZIONI E ECO BONUS

Per i contribuenti sarà possibile anche nel 2016 usufruire degli sconti sulle spese per le ristrutturazioni e per gli interventi sul risparmio energetico, rispettivamente al 50 e al 65%. Gli sconti maggiorati, dunque, sono stati prolungati per un altro anno. L’importo massimo di spesa detrazione è di 96mila euro per la singola unità immobiliare. La detrazione di ripartisce in 10 quote annuali di pari importo e per fruirla occorre indicare nella dichiarazione dei redditi in dati catastali identificativi dell’immobile. La detrazione sulla ristrutturazione non è valida per tutti gli interventi, sono esclusi quelli di manutenzione ordinaria su immobili privati, Se si procede, quindi, alla semplice tinteggiatura dell’appartamento, alla sostituzione dei pavimenti o a quella dei sanitari, non si potrà avere la detrazione Irpef del 50%, ma si potrà almeno scontare l’aliquota Iva ridotta al 10% per il pagamento dei lavori.

BONUS MOBILI

Il bonus mobili riguarda mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) finalizzati all’arredo dell’immobile che viene ristrutturato. Anche in questo caso la detrazione Irpef è del 50%, con limite di spesa di 10mila euro per singola unità immobiliare. La detrazione massima, perciò, è di 5mila euro.
SCONTO SUGLI AFFITTI A CANONE CONCORDATO
Per le case affittate a canone concordato è previsto uno sconto del 25% su Imu e Tasi.
Se avete bisogno di una consulenza personalizzata potete contattare, l’ufficio affitti del gruppo LLoyd chiamando il 0586952810  o alla pagina facebook  del gruppo Lloyd o al  sito www.gruppolloyd.it
A.R.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *